Risotto con taleggio e verza rossa – La storia di Francesca

Riso integrale con taleggio e verza rossa

Riso integrale con taleggio e verza rossa

Non mi piaceva l’idea della serata poker, ma quando Fabio mi disse di aver stabilito un appuntamento fisso con i suoi amici di sempre per la partita a carte del venerdì sera non me la sono sentita di polemizzare, anche perché io andavo al corso di cucina creativa e mi piaceva l’idea di avere una serata tutta per me“.

Il tono con cui Francesca ci scrive non è di certo dei più allegri, visto com’è andata a finire poi la storia con Fabio, ma l’ironia non le manca di certo. “Pensate che cretina che sono stata, mi sono preoccupata che mio marito giocasse a poker tutti i nostri soldi e invece il venerdì sera andava a casa di un’altra donna, magari a giocare a strip poker mentre io cucinavo risotti“. Continua a leggere

Bomba di riso con mortadella, la storia di Ingrid

Bomba di riso con mortadella, zucchine e scamorza

Servi e gusta

Accidenti se era bello Riccardo, fa niente se lo legge. E’ la pura verità

La protagonista della nostra nuova storia si chiama Ingrid, è una simpatica signora di origine tedesca che da 30 anni ormai vive in Italia, a Ravenna per la precisione. Sì, è venuta in Italia per una vacanza a Rimini e come da copione ha perso la testa per un bel fusto romagnolo, Riccardo, classico ragazzaccio scavezzacollo che ha rischiato di perdere la donna della sua vita per una sciocchezza. “Avevo 20 anni ed ero la classica ragazza tedesca, bionda, alta. Non passavo inosservata, via. E Riccardo con me ci ha provato subito. Appena arrivata davanti all’albergo, ha preso le valigie e le ha portate dentro…

Continua a leggere

Riso basmati con avocado e salmone, la storia di Claudia

Avete presente gli amori senz’anima? Quegli amori che bruciano forte e in fretta, lasciandosi alle spalle scie di cenere insostenibile?

Riso basmati con avocado, salmone e anacardi by @AlzatieCucina

Riso basmati con avocado, salmone e anacardi by @AlzatieCucina

Ci fa questa domanda Claudia e la risposta che sentiamo di darle è sì, certo che li conosciamo. “Niente di superficiale né di profondo, storie che vagano a mezz’aria e insipide ti guardano a ritroso come per chiederti: ma perché non avete creduto in me un altro po’?” 

Se una cosa ci ha insegnato l’esperienza catartica della creazione di questo blog è che ci sono situazioni che accomunano tutti, a qualunque latitudine. E’ da lei, però, che vogliamo sapere i dettagli di una storia che le ha lasciato l’amaro in bocca e che racconta così, in maniera sintetica, ma efficace: “Lui si è innamorato, ma non ero sicura, poi ho scoperto di essere io quella innamorata ed è stato lui a scappare. Ho provato a spegnere l’interruttore, a disinnamorarmi. E’ tornato con l’occhio lucido, ma non ne potevo più“.

Claudia è una che con le parole ci sa fare, ma quello che traspare dal suo mini racconto, quel sentimento di illusione-delusione, riesce ad andare oltre le parole. Come tutte noi, e voi lettori, anche per Claudia la strada per la rinascita emotiva passa dai fornelli. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: