Zuppa di cipolle tricolore

Zuppa di cipolle e il cuore si riscalda. Con questo delizioso e semplicissimo piatto che si consola Angelina, un’anziana signora che ci ha aperto il cuore e raccontato la sua triste storia d’amore mai sbocciata con quello che avrebbe potuto essere l’amore della sua vita.

Zuppa di cipolle tricolore

Zuppa di cipolle tricolore

Altro che due cuori e una capanna, a lei è toccata solo la capanna, tanto lavoro nei campi e il cuore di un uomo che non ha mai amato ma che ha dovuto sposare per ‘quieto vivere’. Clicca qui per leggere la storia e rendere giustizia al racconto dolcissimo della nostra amica, poi preparati a cucinare il piatto con cui Angelina ancora oggi si consola pensando alla grande delusione amorosa che ha intristito per sempre il suo cuore. Servono pochi ingredienti, un pepe di qualità e il risultato è garantito. Apriamo le danze!

Paccheri ripieni, il classico delle feste

Paccheri ripieno

Paccheri appena sfornati

Paccheri per tutti! E non è una minaccia, ma la nostra parola d’ordine per le prossime feste di Natale. Preparare i paccheri ripieni è un gesto d’amore di cui tutti ti saranno grati. Con un sugo così ricco e una besciamella così profumata non potrebbe essere altrimenti. Del resto con la Noce Moscata di Ceylon di Orodorienthe  non potrebbe essere altrimenti. Se ti è venuta voglia di acquistarla, vai a curiosare tra gli scaffali virtuali, non te ne pentirai! Clicca qui per visitare la loro pagina Fb.

Continua a leggere

Risotto con taleggio e verza rossa – La storia di Francesca

Riso integrale con taleggio e verza rossa

Riso integrale con taleggio e verza rossa

Non mi piaceva l’idea della serata poker, ma quando Fabio mi disse di aver stabilito un appuntamento fisso con i suoi amici di sempre per la partita a carte del venerdì sera non me la sono sentita di polemizzare, anche perché io andavo al corso di cucina creativa e mi piaceva l’idea di avere una serata tutta per me“.

Il tono con cui Francesca ci scrive non è di certo dei più allegri, visto com’è andata a finire poi la storia con Fabio, ma l’ironia non le manca di certo. “Pensate che cretina che sono stata, mi sono preoccupata che mio marito giocasse a poker tutti i nostri soldi e invece il venerdì sera andava a casa di un’altra donna, magari a giocare a strip poker mentre io cucinavo risotti“. Continua a leggere

Cacio e pepe, storia di un cameriere al bacio

pasta cacio e pepe

Semplice e gustosa

Ci sono uomini che per decidersi a fare il primo passo fanno passare giorni, mesi, a volte anche anni. E poi c’è Mimmo, un cameriere di Bari che bacia appassionatamente la sua Carmelina a poche ore dal primo incontro. “E fui rimproverata da mio padre per questo. Anzi, diciamo che le ho proprio prese di santa ragione“.

Carmelina ci racconta la sua storia con la dolcezza di una bella signora che il tempo non ha osteggiato. “Ma gli acciacchi ce li ho tutti, ho sempre 75 anni eh!” E ne aveva solo 17 quando ha incontrato l’amore della sua vita, Domenico, un ventenne di Bari che lavorava come cameriere nel ristorante di suo zio. “Quella sera mi è preso un colpo al cuore, in tutti i sensi. Per la prima volta ho capito cosa volesse dire piacere a qualcuno“.

Continua a leggere

Fusilli integrali con stracchino, zucca e rosmarino

fusilli stracchinoezucca

Fusilli d’autunno con zucca, stracchino e rosmarino

Sono un tipo strano, lo ammetto. Sono talmente innamorata della pasta che ogni occasione è buona per prepararmi un piatto di spaghetti o di fusilli

Angela è una simpatica ragazza di Lamezia Terme, studentessa modello di Economia che però si è dovuta rimboccare le maniche per non finire a fondo. “Ho ripreso l’università solo lo scorso anno dopo un lungo periodo di sospensione legato alla malattia di mio papà. Fortunatamente adesso si è ripreso ed è tornato a lavorare, ma agli inizi è stata dura ed è toccato a me gestire il negozio di stoffe di famiglia“. Continua a leggere

Spaghetti all’Aglione – La storia di Renata

Spaghetti pomodoro e aglio

Spaghetti integrali all’Aglione

Ci siamo tanto divertite a leggere la storia che ci ha raccontato la nostra lettrice Renata incentrata sull’incontro con Pietro, segnato indelebilmente da una spaghettata all’aglio che ha rischiato di mettere in pericolo la nascita di un amore.

Si conobbero a casa di un’amica comune durante un dopocena alcolico in allegria sulla sua splendida terrazza in centro a Roma. “Bastò uno sguardo per far scoccare la scintilla e bastò un inspiegabile rifiuto da parte di lui a stroncare tutto”. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: